Ricerca Autori

Autori lettera A

    Roberta Antognini

    Roberta Antognini

    Vai alla scheda >>

    Sara Antonelli

    Sara Antonelli

    Sara Antonelli insegna Lingua e traduzione inglese all’Università La Sapienza di Roma. Ha scritto numerosi saggi tra cui La Babele americana (con Anna Scacchi e Anna Scannavini; Donzelli, 2005); Harriet A. Jacobs, Vita di una ragazza schiava: raccontata da lei medesima (edizione italiana a cura di Sara Antonelli, Donzelli, 2004), Rinascita di una nazione. Le scrittrici americane e la guerra civile (Bulzoni, 2004), L'omicidio è una vecchia storia. Minority report: la favola noir da Philip Dick a Steven Spielberg (Arcana, 2002); Gli americani e la Repubblica romana del 1849 (Gangemi, 2001), Dai Sixties a Bush jr.: la cultura Usa contemporanea (Carocci, 2001), Alfred Stieglitz e i fotografi di Camera Work  (a cura di Sara Antonelli e Alessandra Mauro; PdE, 2002). Ha tradotto Tutti i racconti (Donzelli, 2006; "Classici" Feltrinelli, 2013) di Nathaniel Hawthorne.

    Vai alla scheda >>

    Antonella Antonelli

    Antonella Antonelli

    Antonella Antonelli è laureata in Filosofia, consulente editoriale e autrice per varie case editrici, tra cui: The Walt Disney Company Italia, De Agostini, Mondadori Ragazzi, Panini Editore, Gruner & Jahr, Edizioni Hachette, Gribaudo. Scrive anche sceneggiature di teatro per ragazzi e tiene laboratori nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. 

    Vai alla scheda >>

    Luca Antonelli

    Luca Antonelli

    Vai alla scheda >>

    Franco Antonello

    Franco Antonello

    Franco Antonello è nato a Castelfranco Veneto, dove vive insieme al maggiore dei suoi due figli, Andrea, affetto da autismo. Con il clamoroso successo del romanzo di Fulvio Ervas, Se ti abbraccio non aver paura, che racconta in modo romanzato il loro viaggio in America, Franco e Andrea sono ormai conosciuti da milioni di lettori. Per Feltrinelli ha poi scritto, insieme ad Andrea, Sono graditi visi sorridenti (2013).

    Vai alla scheda >>

    Andrea Antonello

    Andrea Antonello

    Andrea Antonello è il giovane protagonista del romanzo di Fulvio Ervas Se ti abbraccio non aver paura, che racconta il viaggio in America con il suo papà Franco. Il libro ha avuto un grande successo e ha permesso a milioni di lettori e telespettatori di conoscere - attraverso la sua esperienza - la complessa realtà dell'autismo. Per Feltrinelli ha scritto, insieme al papà, Sono graditi visi sorridenti (2013).

    Vai alla scheda >>

    Pierpaolo Antonello

    Pierpaolo Antonello

    Pierpaolo Antonello è professore di letteratura italiana contemporanea all’Università di Cambridge. Oltre a lavori su Michel Serres e Guy Debord, ha curato insieme a João Cezar de Castro Rocha un volume di dialoghi con René Girard, Origine della cultura e fine della storia (Cortina, 2003), tradotto in francese e portoghese. Sempre di Girard ha inoltre curato Il sacrificio (Cortina, 2004) e Il pensiero rivale (Transeuropa, 2006). Collabora con “L’indice dei libri del mese”. Per Feltrinelli ha curato il volume di René Girard e Gianni Vattimo, Verità o fede debole? Dialogo su cristianesimo e relativismo (2015).

    Vai alla scheda >>

    Roberto Freak Antoni

    Roberto Freak Antoni

    Roberto Antoni (Freak Antoni/Astro Vitelli/Beppe Starnazza, 1954-2014) è stato scrittore, musicista e performer, considerato uno degli autori più stimolanti nell'ambito del movimento artistico-culturale post '77. È l'ideatore riconosciuto del genere demenziale (rock improvvisato e poesia surreale) e ha formato numerose rock-band (Skiantos, Vortici ecc.). Con gli Skiantos ha realizzato dieci lp. Ha scritto diversi libri, tra cui: Stagioni del Rock Demenziale. Archeologia fantastica di modelli rock (Feltrinelli, 1981), Non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti (seguirà il dibattito) (Feltrinelli, 1991), Vademecum per giovani artisti (Feltrinelli, 1993), Per sopravvivere alla tossicodipendenza: manuale di prevenzione (Feltrinelli, 1994), Badilate di cultura (Sperling & Kupfer, 1995), Mia figlia vuole sposare uno dei Lunapòp (non importa quale). Indagine su di un gruppo al di sotto di ogni sospetto (Arcana, 2001). Per i "Classici" Feltrinelli ha scritto introduzione e nota al testo a Il Giornalino di Gian Burrasca (1994, 2013) di Vamba.

    Vai alla scheda >>

    Lucio Marco Antonicelli

    Lucio Marco Antonicelli

    Vai alla scheda >>

    Michelangelo Antonioni

    Michelangelo Antonioni

    Michelangelo Antonioni (1912-2007) è considerato in tutto il mondo uno dei grandi maestri fondatori della ‟settima arte”, uno dei nomi che hanno cambiato per sempre il nostro modo di percepire la realtà, i sentimenti e la storia. Ha firmato pellicole come Cronache di un amore, Il grido, I vinti, L’avventura, Deserto rosso. Film come Blow up e Zabriskie Point hanno influenzato la letteratura, il costume, la moda e il design, la fotografia, diventando vere e proprie opere cardine di un’intera stagione storica. Con Feltrinelli “Real Cinema” è uscito il documentario Cina Chung Kuo (2007).

    Vai alla scheda >>

    Stefano  Antonucci

    Stefano Antonucci

    Stefano Antonucci e Daniele Fabbri sono gli autori di Quando c’era LVI, miniserie a fumetti (anche raccolta in volume) che racconta il ritorno in vita di Mussolini ai giorni nostri, balzata agli onori della cronaca per un atto vandalico subìto dagli autori da parte di esponenti di spicco del movimento di estrema destra CasaPound. Quando c’era LVI ha riscosso molto successo, consolidato dal romanzo illustrato Il piccolo Führer, rivisitazione del classico di Saint-Exupéry in chiave umoristico-grottesca, che affronta i temi della comunicazione e della propaganda. Insieme, Antonucci e Fabbri hanno realizzato anche Gesù. La Trilogia e il suo seguito V for Vangelo.

    Vai alla scheda >>

    Rob Antoun

    Rob Antoun

    Vai alla scheda >>

    Paolo Apolito

    Paolo Apolito

    Paolo Apolito (1947) è docente di Antropologia culturale nell'Università di Roma. Con Feltrinelli è uscito Internet e la Madonna (2002).

    Vai alla scheda >>

    Guillaume Apollinaire

    Guillaume Apollinaire

    Guillaime Apollinaire (Roma 1880 - Parigi 1918) è stato un importante poeta francese. Fondò riviste e scrisse cronache d’arte. Fu il primo a sostenere i fauves, presentando nel 1908 opere di Matisse e Derain, e appoggiò la “rivoluzione” cubista con uno scritto rimasto celebre, I pittori cubisti (1913). Entrò in contatto con F.T. Marinetti e scrisse il manifesto L’antitradizione futurista (1913) e fu sempre pronto a cogliere l’importanza delle più diverse tendenze artistiche, da Delaunay a Picabia e a De Chirico. È autore di numerose opere in prosa. Feltrinelli ha pubblicato nei "Classici", Le undicimila verghe (2018).

    Vai alla scheda >>

    Kwame Anthony Appiah

    Kwame Anthony Appiah

    Kwame Anthony Appiah vive a New York. Insegna Filosofia alla NYU ed è editorialista del New York Times. Tra i suoi libri, in Italia è stato tradotto Cosmopolitismo (2007). Per Feltrinelli ha pubblicato La menzogna dell’identità. Come riconoscere le false verità che ci dividono in tribù (2019).

    Vai alla scheda >>

    Richard Appignanesi

    Richard Appignanesi

    Richard Appignanesi, scrittore, poeta e storico dell'arte canadese, ricercatore presso il King's College di Londra, ha scritto i testi di diversi libri introduttivi a fumetti. Per Feltrinelli è uscito Freud (2009; con Oscar Zarate).

    Vai alla scheda >>

    Alessandra Arachi

    Alessandra Arachi

    Alessandra Arachi, nata a Roma nel 1964, giornalista al “Corriere della Sera”, con Feltrinelli ha pubblicato: Briciole. Storia di un’anoressia (1994), da cui è stato tratto l’omonimo film per tv con la regia di Ilaria Cirino (2004), Leoncavallo blues (1995), Unico indizio: la normalità. L’Italia a sud dell’Italia (1997), Coriandoli nel deserto (2012). Ha pubblicato inoltre Non più briciole (Longanesi 2015), Lunatica. Storia di una mente bipolare (Rizzoli, 2006) e il romanzo E se incontrassi un uomo perbene? (Sonzogno, 2007).

    Vai alla scheda >>

    Louis Aragon

    Louis Aragon

    Vai alla scheda >>

    Heriberto Araújo

    Heriberto Araújo

    Vai alla scheda >>

    Alberto Arbasino

    Alberto Arbasino

    Alberto Arbasino, nato a Voghera nel 1930 si è laureato in Diritto Internazionale all'Università di Milano, è giornalista, saggista, critico musicale e scrittore di vasta cultura, di forte impegno civile e di salda intransigenza morale. Membro del Gruppo '63, ha collaborato con alcune importanti riviste come ‟L'illustrazione italiana”, ‟Officina”, ‟Il Mondo”, ‟Tempo presente”, ‟Il Verri”, e il quotidiano ‟La Repubblica”. La sua produzione narrativa e saggistica ci ha abituati a spregiudicate analisi della società e della cultura contemporanea. Della sua ricca e varia produzione, Feltrinelli ha pubblicato tra l’altro: L’anonimo lombardo, Fratelli d’Italia, Certi romanzi, La maleducazione teatrale. Strutturalismo e drammaturgia, Super-Eliogabalo, Sessanta posizioni e, più di recente, Rap! (2001, Premio nazionale Flaiano per la satira 2002) e Rap 2 (2002). Al commento politico e alla critica degli avvenimenti contemporanei ha dedicato dei saggi molto discussi come Fantasmi italiani, In questo stato (sul caso Moro), Un paese senza, Paesaggi italiani con zombi.

     

     

    Vai alla scheda >>

    Marco  Archetti

    Marco Archetti

    Marco Archetti è nato a Brescia nel 1976. Ha vissuto a lungo a L’Avana. Ha pubblicato Lola Motel (2004, Feltrinelli, 2008), Vent’anni che non dormo (Feltrinelli, 2005), Maggio splendeva (Feltrinelli, 2006), Gli asini volano alto (Feltrinelli, 2009) e Sabato, addio (Feltrinelli, 2011).

    Vai alla scheda >>

    Daniele Archibugi

    Daniele Archibugi

    Daniele Archibugi (1958) è ricercatore presso il Consiglio nazionale delle ricerche. È consulente dell'Ocse, dell'Unione Europea e di diverse agenzie specializzate delle Nazioni Unite. Ha lavorato presso le Università del Sussex, di Roskilde, di Napoli e di Cambridge. Con Feltrinelli ha pubblicato Diritti umani e democrazia cosmopolita (con David Beetham, 1998).

     

    Vai alla scheda >>

    Arci Movimenti 2

    None Arci Movimenti 2

    Vai alla scheda >>

    Hannah Arendt

    Hannah Arendt

    Hannah Arendt (1906-1975), filosofa tedesca, allieva di Heidegger e Jaspers, emigrata nel 1933 dalla Germania in Francia a causa delle persecuzioni contro gli ebrei, dal 1941 ha insegnato nelle più prestigiose università degli Stati Uniti. Tra le sue opere tradotte in italiano ricordiamo: Le origini del totalitarismo (Bompiani, 1978, 1982), Il futuro alle spalle (il Mulino, 1981), Sulla rivoluzione (Edizioni di Comunità, 1983), La disobbedienza civile e altri saggi (Giuffrè, 1985), Politica e menzogna (SugarCo, 1985), La vita della mente (il Mulino, 1987), Rahel Varnhagen (il Saggiatore, 1988), Vita activa (Bompiani, 1989, 1994), Tra passato e futuro (Garzanti, 1991), La lingua materna (Mimesis, 1993), Il pescatore di perle. Walter Benjamin 1892-1940 (Mondadori, 1993), Cos’è la politica (Edizioni di Comunità, 1995), Verità e politica (Bollati Boringhieri, 1995), Sulla violenza (Guanda, 1996), Ritorno in Germania (Donzelli, 1996); e con Feltrinelli: La banalità del male (1964), il carteggio con Jaspers, Carteggio 1926-1969. Filosofia e politica (1988), Ebraismo e modernità (1993), Archivio Arendt. 1. 1930-1948 (2001), Archivio Arendt. 2. 1950-1954 (2003), Antologia. Pensiero, azione e critica nell’epoca dei totalitarismi (2006).

    Vai alla scheda >>

    Ewald Arenz

    Ewald Arenz

    Ewald Arenz (Norimberga, 1965) si è laureato in Storia e Letteratura inglese e americana a Erlangen. Scrittore e insegnante a Fürth, dove vive insieme alla famiglia, con la sua produzione letteraria ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Bayerischer Staatsförderpreis für Kultur. Feltrinelli ha pubblicato Il profumo del cioccolato (2016), longseller in Germania.

    Vai alla scheda >>

    María del Carmen Ariet García

    María del Carmen Ariet García

    Vai alla scheda >>

    Ludovico Ariosto

    Ludovico Ariosto

    Ludovico Ariosto (Reggio Emilia 1474 - Ferrara 1533), poeta e drammaturgo, è stato uno degli autori più influenti della sua epoca, nonché il maggiore esponente italiano dell'epica cavalleresca. Rimasto orfano di padre molto giovane, dovette assumersi le cure della famiglia, e divenne ben presto funzionario di corte della potente famiglia d'Este. Nel 1516 uscì la prima edizione del suo capolavoro, l'Orlando Furioso (Feltrinelli 2008, 2 voll.), poema cavalleresco dai molteplici piani narrativi, basato sul complesso ma armonioso intreccio delle storie dei protagonisti, al centro dei quali sta il paladino Orlando, l'eroe della Chanson de geste medievale che perde il senno sulla Luna.

    Vai alla scheda >>

    Aristofane

    Aristofane

    Aristofane (445 a.C. – 388 a.C.) è stato forse il più importante commediografo greco. Le poche notizie che conosciamo della sua vita sono contenute nei suoi lavori. Feltrinelli ha pubblicato nei "Classici" (2016) Lisistrata, rappresentata per la prima volta nel 411 a.C.

    Vai alla scheda >>

    Glauco Arneri

    Glauco Arneri

    Vai alla scheda >>

    Richard J. Arneson

    Richard J. Arneson

    Richard J. Arneson è professore di filosofia all'Università di California, a San Diego. Per Feltrinelli ha curato L'idea di eguaglianza di Ian Carter (2001).

    Vai alla scheda >>

    Rudolf Arnheim

    Rudolf Arnheim

    Rudolf Arnheim (1904-2007) è stato uno scrittore, storico dell'arte e psicologo tedesco. I suoi maestri furono i fondatori della Scuola della Gestalt: Wertheimer, Kohler e Lewin. Dai suoi esperimenti sulla percezione nacque nel 1932 il libro Film come arte. Nel 1940 emigrò negli Stati Uniti. Con Feltrinelli sono usciti Intuizione e intelletto (1987), Film come arte (1989), La dinamica della forma architettonica (1991), Per la salvezza dell'arte (1994), Arte e percezione visiva (2008).

    Vai alla scheda >>

    Giovanni  Arrighi

    Giovanni Arrighi

    Giovanni Arrighi (1937-2009) è stato professore di Sociologia alla Johns Hopkins University. Con Feltrinelli ha pubblicato Geometria dell'imperialismo (1978) e Adam Smith a Pechino (2008);  strettamente collegati al tema di quest'ultimo sono Il lungo xx secolo: denaro, potere, e le origini del nostro tempo (il Saggiatore, 1996) e, con Beverly J. Silver, Caos e governo del mondo (Bruno Mondadori, 2003).

    Vai alla scheda >>