Ricerca Autori

Autori lettera B

    Nanni Balestrini

    Nanni Balestrini

    Nanni Balestrini (1935) vive tra Roma e Parigi. Autore di poesie e romanzi, ha aderito negli anni sessanta al gruppo di neoavanguardia dei poeti “Novissimi” e al Gruppo 63. Tra le sue opere: Vogliamo tutto (Feltrinelli, 1971; DeriveApprodi, 2004), Le ballate della signorina Richmond (Cooperativa Scrittori, 1977), Blackout (Feltrinelli, 1980), l’antologia L’orda d’oro (con Primo Moroni; Sugarco, 1988; Feltrinelli, 1997), L’editore (Bompiani, 1989; DeriveApprodi, 2006), Gli invisibili (Bompiani, 1990; DeriveApprodi, 2005), Il pubblico del labirinto (Scheiwiller, 1992), I furiosi (Bompiani, 1994), Una mattina ci siam svegliati (Baldini & Castoldi 1995), Estremi rimedi (Manni, 1995), La grande rivolta (Bompiani, 1999), Parma 1922 (DeriveApprodi, 2002), Sandokan. Storie di camorra (Einaudi, 2004; DeriveApprodi, 2009), Tristano. Romanzo multiplo (DeriveApprodi, 2007), Caosmogonia (Mondadori, 2010), Antologica. Poesie 1958-2010 (Mondadori, 2013), Carbonia. Eravamo tutti comunisti (Bompiani, 2013). Ha curato inoltre l’antologia Quindici. Una rivista e il Sessantotto (Feltrinelli, 2008).

    Vai alla scheda >>

    Marco Baliani

    Marco Baliani

    Marco Baliani, uno dei massimi esponenti del teatro di narrazione, è autore, attore e regista. Tra i suoi lavori ricordiamo il monologo Kohlhaas, Pinocchio nero, spettacolo realizzato a Nairobi con venti ragazzi di strada, e Piazza d'Italia, tratto dall’omonimo romanzo di Antonio Tabucchi. Per “Audiolibri - Emons Feltrinelli” ha letto In viaggio con Erodoto (2011) di Ryszard Kapuściński.

     

    Vai alla scheda >>

    Melanie Ball

    Melanie Ball

    Melanie Ball ha iniziato a scrivere di viaggi di straforo dopo un itinerario su camion Londra-Johannesburg, da allora per quasi trent’anni sui quotidiani e sulle riviste australiane sono comparsi suoi articoli e sue fotografie. Vive nello stato australiano di Victoria fin da piccola.

    Vai alla scheda >>

    J.G. Ballard

    J.G. Ballard

    James Graham Ballard (1930-2009) è considerato uno dei più interessanti e originali scrittori inglesi contemporanei. Innovatore della letteratura fantascientifica, si concentra sugli effetti che la modernità produce su psiche e società. Ha scritto il suo primo romanzo, Il mondo sommerso, nel 1961. Da Crash, pubblicato nel 1973, David Cronenberg ha tratto l'omonimo film. L'Impero del Sole, apparso nel 1984, sull'esperienza autobiografica in un campo di prigionia, è stato portato sullo schermo da Steven Spielberg. Feltrinelli ha pubblicato: Super-Cannes (2000), La mostra delle atrocità (2001), Il condominio (2003), Millennium People (2004), Crash (2004), Il mondo sommerso (2005), Foresta di cristallo (2005), L'Impero del Sole (2006), Regno a venire (2006), L'isola di cemento (2007), Un gioco da bambini (2007), Cocaine Nights (2008), Il paradiso del diavolo (2008), I miracoli della vita (2009), Tutti i racconti. Vol. 1. 1956-1962 (2015) e Vol. 2. 1963-1968 (2016), Sogno S.p.A. (2019).

    Vai alla scheda >>

    Giacomo Ballarini

    Giacomo Ballarini

    Giacomo Ballarini è proprietario e ideatore di BUNS, un ristorante veronese che è giovane in tanti sensi: perché esiste da pochi anni, perché propone un’idea di ristorazione apparentemente poco tradizionale, ma anche perché tutto è curato e gestito da ragazzi. Ragazzi che credono in due cose importanti quando si parla di cibo: stagionalità e territorio. Tutte le preparazioni dei burger sono fatte in giornata con prodotti freschi che arrivano per quanto possibile da contesti locali, ma non solo. Arrivano dalle storie, dalle radici e dalle tradizioni di questi ragazzi. Le hanno assimilate dalle mamme, dai nonni e provano a rivisitarle in un contenitore già famoso, quello del pane per hamburger. BUNS è questo e molto altro.

    Vai alla scheda >>

    Silvia Ballestra

    Silvia Ballestra

    Silvia Ballestra è nata a Porto San Giorgio (Ascoli Piceno) nel 1969. Ha esordito nel 1991 con Compleanno dell’iguana (Transeuropa e Mondadori). Nel 1992 ha pubblicato La guerra degli Antò, da cui è stato tratto un film con la regia di Riccardo Milani. Tra i suoi libri più recenti: Il compagno di mezzanotte (Rizzoli, 2001), Tutto su mia nonna (Einaudi, 2005), La seconda Dora (Rizzoli, 2006). Con Feltrinelli ha pubblicato la raccolta di racconti Gli Orsi (1994, 1996) e il reportage Piove sul nostro amore. Una storia di donne, medici, aborti, predicatori e apprendisti stregoni (2008). Collabora con “l’Unità” e “Corriere della Sera”. Vive a Milano con il marito e i due figli.

    Vai alla scheda >>

    Thomas Balmès

    Thomas Balmès

    Thomas Balmès, nativo di Orano, nell’ex Algeria francese, lavora come regista e produttore indipendente di documentari sin dal 1992. Tra i suoi primissimi progetti, figurano documentari su registi del calibro di James Ivory e Michelangelo Antonioni. Esordisce alla regia nel 1996, con Bosnia Hotel, la storia di alcuni caschi blu kenyoti impegnati nel teatro di guerra bosniaco durante la guerra dei Balcani. Seguono Maharajah Burger, nel 1997, e The Gospel according to the Papuans, nel 2000, che fu premiato al San Francisco International Film Festival. Nel 2001 Balmès diresse in Papua una sorta di sequel del film, Waiting for Jesus. Nel 2005 è la volta di A Decent Factory, la storia di un dirigente della Nokia che è chiamato a ispezionare una fabbrica di telefoni cellulari in Cina. Il film è stato visto in più di cinquanta festival in tutto il mondo, ha vinto numerosi premi – anche in Europa – e ha avuto un’uscita statunitense in sala nel 2005. Thomas Balmès ha diretto nel 2007 Damages, alias How much is your life worth?, girato nel Connecticut in uno studio legale specializzato in casi di infortunio sul lavoro. Per Feltrinelli “Real Cinema”, Bebè (2013).

    Vai alla scheda >>

    Maurizio  Balsamo

    Maurizio Balsamo

    Maurizio Balsamo è psichiatra, membro ordinario con funzioni di Training della Società psicoanalitica italiana, ed è professore associato in psicopatologia e psicoanalisi all'Università di Paris 7. Vive e lavora a Roma. Tra i suoi libri: La regressione nella stanza d'analisi (2011), Libere associazioni? (2012), Momenti psicotici nella cura (2014), L'autobiografia psicotica (2015), Feticcio (2017). Per Feltrinelli ha pubblicato André Green. Il potere creativo dell’inconscio (2019).

    Vai alla scheda >>

    Honoré de Balzac

    Honoré de Balzac

    Honoré de Balzac (1799-1850) è stato uno scrittore, drammaturgo, critico letterario, saggista, giornalista e stampatore. Maestro del romanzo realista francese del XIX secolo, durante tutta la sua vita lavora alla Commedia umana, una monumentale raccolta di romanzi che esplorano i molteplici aspetti della nostra natura. Con Feltrinelli, Il padre Goriot (2004), Béatrix (2008), Sarrasine (2010), Eugénie Grandet (2015).

    Vai alla scheda >>

    Marco Balzano

    Marco Balzano

    Vai alla scheda >>

    Barbara Balzerani

    Barbara Balzerani

    Barbara Balzerani (1949) è un'ex terrorista e scrittrice. Dirigente della colonna romana di Brigate Rosse, cui aderisce nel 1975, prende parte a numerosi omicidi, compresa la strage di via Fani. Arrestata nel 1985, dopo 25 anni di carcere torna in libertà nel 2011, avendo scontato la pena. Feltrinelli ha pubblicato Compagna luna (1998).

    Vai alla scheda >>

    Andrea Balzola

    Andrea Balzola

    Andrea Balzola (1961) è drammaturgo e sceneggiatore cinematografico. È autore di numerose pubblicazioni, tra cui La nuova scena elettronica (con F. Prono; Rosenberg & Sellier, 1994), L’opera d’arte nell’epoca della producibilità digitale (Mimesis/Eterotopie, 2006), Le arti multimediali digitali (con Anna Maria Monteverdi; Garzanti, 2004), La scena tecnologica (Audino Editore, 2011), L’arte fuori di sé. Un manifesto per l'età post-tecnologica (con Paolo Rosa; Feltrinelli, 2011).

    Vai alla scheda >>

    Francesca Bandel Dragone

    Francesca Bandel Dragone

    Vai alla scheda >>

    Ditte Bandini

    Ditte Bandini

    Ditte Bandini (1956) ha studiato indologia, storia delle religioni, islamismo ed etnologia. Scrittrice e traduttrice, assieme a Giovanni Bandini ha pubblicato e curato diversi libri, tra cui per Dtv brevi enciclopedie e dizionari su temi come le divinità, gli elfi e le fate, gli angeli, i draghi, gli gnomi, la stregoneria, l’incanto d’amore, le superstizioni. Feltrinelli ha pubblicato Quando buddha non era ancora il Buddha (con Giovanni Bandini; 2008).

    Vai alla scheda >>

    Giovanni Bandini

    Giovanni Bandini

    Giovanni Bandini (1951) ha studiato indologia, religioni comparate, lingue romanze e storia dell’arte indiana. Assieme a Ditte Bandini ha pubblicato e curato diversi libri, tra cui per Dtv brevi enciclopedie e dizionari su temi come le divinità, gli elfi e le fate, gli angeli, i draghi, gli gnomi, la stregoneria, l’incanto d’amore, le superstizioni. Feltrinelli ha pubblicato Quando buddha non era ancora il Buddha (con Ditte Bandini; 2008).

    Vai alla scheda >>

    Sankha Banerjee

    Sankha Banerjee

    Sankha Banerjee, oltre a essere un illustratore di fumetti e graphic novel, insegna arte e multimedia. La sua grande passione sono le arti visive. Un’altra sua grande passione sono i libri pop-up fatti a mano, vere e proprie opere d’arte disponibili in copia singola.

    Vai alla scheda >>

    Dario Banfi

    Dario Banfi

    Dario Banfi (1972), giornalista professionista e freelance, autore di Liberi Professionisti Digitali (Apogeo, 2006) e coautore di Condizioni e identità del lavoro professionale (Derive Approdi, 2008), si occupa di mercato del lavoro, tecnologie, cultura digitale e management. Feltrinelli ha pubblicato Vita da freelance. I lavoratori della conoscenza e il loro futuro (con Sergio Bologna; Feltrinelli, 2011).

    Vai alla scheda >>

    Banksy

    Banksy

    Banksy, nato nel 1974 o nel 1975, è uno dei maggiori esponenti della cosiddetta street art. Si sa di lui che è cresciuto a Bristol ma la sua vera identità è tenuta nascosta. Le sue opere sono spesso a sfondo satirico e riguardano argomenti come la politica, la cultura e l’etica. La tecnica che preferisce per i suoi lavori di guerrilla art è da sempre lo stencil, che proprio con Banksy è arrivato a riscuotere un successo sempre maggiore presso street artist di tutto il mondo. I suoi stencil hanno cominciato ad apparire proprio a Bristol, poi a Londra, in particolare nelle zone a nordest, e a seguire nelle maggiori capitali europee, non solo sui muri delle strade, ma anche nei posti più impensati come le gabbie dello zoo di Barcellona. Nonostante la recente fama mondiale, e le notevoli quotazioni delle sue opere, Banksy continua a rimanere fuori dallo star system e a preferire la sua arte in mezzo alla gente comune. Una delle sue più famose caratteristiche è quella di riuscire a penetrare nei più importanti musei del mondo e appendere le sue opere accanto a quelle già presenti. Exit through the gift shop (“Real Cinema” Feltrinelli, 2011) rappresenta per lui l’esordio assoluto dietro la macchina da presa.

    Vai alla scheda >>

    Randy Barbato

    Randy Barbato

    Randy Barbato ha fondato insieme a Fenton Bailey, che ha conosciuto alla NYU Graduate Film School nel 1990, la ‟World of Wonder Production”. Da allora, i due hanno diretto e prodotto numerosi film e documentari, trasmessi da reti televisive americane e inglesi quali la HBO, BBC, Bravo, Channel 4, Vh1, Showtime, AMC, Trio e Court TV. Sono gli autori di gran parte della programmazione di Brilliant but Cancelled, uno sguardo attento e rivelatore ai programmi più creativi ma privi di successo commerciale della rete che sono diventati il suo emblema. Tra gli altri programmi prodotti dalla World of Wonder ricordiamo A Christmas Special Christmas Special, The Blockbuster Imperative e Flops 101.
    Bailey e Barbato hanno lavorato molto anche in Gran Bretagna dove hanno realizzato diversi special e serie, tra i quali The Adam and Joe Show; Takeover Tv; Rock Around the Block; Hot Property; Housebusters. Inoltre sono gli ideatori della serie di documentari famosi in tutto il mondo Pornography: The Secret History of Civilization e Andy Warhol: The Complete Picture (premio Rockie nel 2004). I due registi sono usciti con Inside Gola Profonda per Feltrinelli “Real Cinema” (2005).

    Vai alla scheda >>

    William Barber

    William Barber

    William J. Barber (1925) ha studiato a Harvard e a Oxford. Professore di economia alla Wesleyan University di Middleton, Connecticut, si è concentrato sullo studio della teoria economica e della storia delle dottrine economiche, su cui ha pubblicato numerosi saggi su riviste americane e inglesi. Studioso anche dei problemi dei paesi sottosviluppati, in particolare africani, nel 1961-62 ha fatto parte del gruppo di ricerca diretto dal premio Nobel Gunnar Myrdal sui problemi dello sviluppo e della pianificazione nei paesi dell’Asia meridionale, e ha pubblicato The Economy of British Central Africa nel 1961. Feltrinelli ha pubblicato Storia del pensiero economico nel 1971.

    Vai alla scheda >>

    Paola Barberis

    Paola Barberis

    Vai alla scheda >>

    Jules-Amédée Barbey D'Aurevilly

    Jules-Amédée Barbey D'Aurevilly

    Jules-Amédée Barbey d’Aurevilly (Saint-Sauveur-le-Vicomte, 1808 - Parigi, 1889) deve la sua fama letteraria alla maestria con la quale, in perenne bilico fra psicologia e soprannaturale, esplorò i misteri dell'animo umano e le mille strade che portano alla corruzione. Fu amatissimo da Henry James e Marcel Proust. Fra le sue opere, oltre al capolavoro Le diaboliche (1874; "Classici" Feltrinelli, 2013), ricordiamo anche La stregata (1854) e Il cavaliere Des Touches (1864).

    Vai alla scheda >>

    Niccolò Barbiero

    Niccolò Barbiero

    Vai alla scheda >>

    Fabrizio Barca

    Fabrizio Barca

    Fabrizio Barca (1954), economista. Ha insegnato Politica economica, Finanza aziendale e Storia dell’economia presso università italiane ed estere. Autore di numerosi saggi, presidente del Comitato politiche territoriali dell’Ocse, funzionario e poi dirigente in Banca d’Italia, diventa nel 1998 capo del dipartimento delle Politiche di sviluppo presso il ministero dell’Economia e delle Finanze, presso cui è ora direttore generale. È stato ministro per la Coesione territoriale durante il governo Monti. Feltrinelli ha pubblicato La traversata. Una nuova idea di partito e di governo (2013).

    Vai alla scheda >>

    Montse Barderi

    Montse Barderi

    Montse Barderi Palau (Sabadell, 1969), scrittrice e giornalista catalana, nel 2007 è stata finalista del Premio Ramon Lull, il più importante premio letterario in catalano. Laureata in filosofia, ha lavorato al Dipartimento di Filosofia e Studi di Genere dell’Università di Barcellona. È specialista in comunicazione, collabora come opinionista in diverse trasmissioni radiofoniche e sui giornali spagnoli con editoriali e interviste. Ha partecipato alla costituzione della Fundació Maria-Mercè Marçal, intellettuale e scrittrice di spicco della cultura catalana. Per Feltrinelli Urra ha pubblicato Se fa male, non è amore. Liberarsi da amori non corrisposti, relazioni infelici e parassiti emotivi (2018).

    Vai alla scheda >>

    Carla Bardi

    Carla Bardi

    Vai alla scheda >>

    Carla Bardi

    Carla Bardi

    Vai alla scheda >>

    Alfio Bardolla

    Alfio Bardolla

    Vai alla scheda >>

    Susan Barduhn

    Susan Barduhn

    Vai alla scheda >>

    Daniel Barenboim

    Daniel Barenboim

    Daniel Barenboim (1942) è un pianista e direttore d'orchestra argentino-israeliano. A sette anni dà il suo primo concerto ufficiale nella sua città. Nel 1952 si trasferisce con la famiglia in Israele. A dieci anni debutta come pianista a Vienna e a Roma, poi a Parigi nel 1955, a Londra nel 1956 e a New York nel 1957 sotto la direzione di Leopold Stokowski. Da allora compie regolari tournée in Europa, negli Stati Uniti, in Sud America, in Australia e in Estremo Oriente. Dal 1975 al 1989 è Direttore musicale dell’Orchestre de Paris, dal 1991 al giugno 2006 Direttore musicale della Chicago Symphony Orchestra. Dal 1992 è Generalmusikdirektor della Staatsoper Unter den Linden di Berlino, di cui è stato anche Direttore artistico dal 1992 all’agosto 2002. Nell’autunno 2000 la Staatskapelle di Berlino lo ha nominato Direttore principale a vita. Nel 2007 è stato insignito del titolo di Maestro scaligero del Teatro alla Scala di Milano. Nel 1999 fonda insieme a Edward Said la West-Eastern Divan Orchestra, formata da giovani musicisti di Israele e dei paesi arabi. Nel 2007 è stato onorato in Giappone del Praemium Imperiale per la Cultura e le Arti e nominato Ambasciatore delle Nazioni Unite per la Pace dal Segretario generale Ban Ki Moon. Ha pubblicato anche A Life in Music (1991, 2002), Paralleli e paradossi (con Edward Said; il Saggiatore, 2004), Dialoghi su musica e teatro. Tristano e Isotta (con Patrice Chéreau; Feltrinelli, 2008), La musica è un tutto (Feltrinelli, 2012; Ue, 2014), La musica sveglia il tempo (2013) e ha scritto la prefazione a Insieme. Voci della West-Eastern Divan Orchestra (Feltrinelli, 2009) di Elena Cheah.

    Vai alla scheda >>

    Camilla Baresani

    Camilla Baresani

    Camilla Baresani (1961) è scrittrice e critica gastronomica. Tra i suoi libri ricordiamo: Il plagio, Sbadatamente ho fatto l'amore (Mondadori 2000 e 2002); Il piacere tra le righe, L'imperfezione dell'amore, Un’estate fa (Bompiani 2003, 2005 e 2010). Per Feltrinelli, La cena delle meraviglie (con Allan Bay, 2007).

    Vai alla scheda >>

    Giuseppe Baresi

    Giuseppe Baresi

    Giuseppe Baresi (1960) dal 1982 al 1987 ha collaborato con Studio Azzurro, mentre dal 1985 alterna l'attività di direttore della fotografia a quella di filmmaker e produttore indipendente. I suoi film e video, spesso al confine tra documentario e videoarte, trattano poeticamente i temi dello spazio e del viaggio indagati attraverso una personale ricerca formale. Tra i suoi film La febbre (1994) e Victor (1996). Dal 1998 lavora con Marco Paolini del quale ha diretto molti lavori. Per Feltrinelli ha diretto Conversazioni sulle vie dei tarocchi (con Alejandro Jodorowsky; 2007).

    Vai alla scheda >>