Ricerca Autori

Autori lettera G

    Liz Garbus

    Liz Garbus

    Liz Garbus è tra le più celebrate e prolifiche registe e produttrici americane di documentari, autrice innovativa e pluripremiata. La sua cinematografia affronta una molteplicità di temi individuali e collettivi, politici ed esistenziali per rappresentare un mondo pieno di contraddizioni, mancanze irrecuperabili e consolidate idiosincrasie, offrendo allo spettatore un cortocircuito spiazzante e disorientante. Per Feltrinelli “Real Cinema”, Bobby Fischer against the world (2012) che ha raccolto molti premi nei maggiori festival internazionali, e Love, Marilyn. I diari segreti (2013).

    Vai alla scheda >>

    Massimo Gardella

    Massimo Gardella

    Massimo Gardella è nato nel 1973 a Milano dove vive e lavora. Autore e traduttore di saggi e romanzi per diversi editori italiani, ha esordito nel 2009 con il romanzo Il Quadrato di Blaum (Cabila Edizioni). Come musicista ha pubblicato due album con la band Yellow Capra e scritto le musiche per il documentario di Gianandrea Tintori Giorgio Fornoni. Ai confini del mondo (Chiarelettere, 2010). Con Guanda ha pubblicato Il male quotidiano (2012, menzione speciale al Premio Scerbanenco) e Chi muore prima (2013).

    Vai alla scheda >>

    Nicola Gardini

    Nicola Gardini

    Nicola Gardini ha pubblicato i romanzi Così ti ricordi di me (Sironi, 2003), Lo sconosciuto (Sironi, 2007 e Beat, 2012), Le parole perdute di Amelia Lynd (Feltrinelli, 2012; Premio Viareggio 2012 e Premio Zerilli Marimò-City of Rome 2012), Fauci (Feltrinelli, 2013) e La vita non vissuta (Feltrinelli, 2015), il memoir I baroni (Feltrinelli, 2009 e 2012) e la novella in formato ebook Girl (Feltrinelli, 2013); i saggi Com’è fatta una poesia (Sironi, 2007), Rinascimento (Einaudi, 2010), Per una biblioteca indispensabile (Einaudi, 2011) e Lacuna (2014); varie raccolte di poesia, tra le quali: La primavera (in Nuovi poeti italiani 4, Einaudi, 1995), Atlas (Crocetti, 1998), Le nuvole (Crocetti, 2007), Le parti dell’amore (sedizioni, 2010), Stamattina (Ladolfi, 2014) e Tradurre è un bacio (Ladolfi, 2015); e numerose traduzioni letterarie, dall’inglese, dal latino e dal greco, tra le quali: W. H. Auden, Un altro tempo (Adelphi, 1997), Emily Dickinson, Buongiorno notte (Crocetti, 2001), Ted Hughes, Poesie (Meridiano Mondadori, 2008; con Anna Ravano), Virginia Woolf, Sulla malattia (Bollati Boringhieri, 2006), Charles Simic, Club Midnight (Adelphi, 2008) e Catullo, Carmina (Feltrinelli, 2014). Collabora con il Domenicale del “Sole 24 ore”, il “Corriere della sera” e il “Times Literary Supplement”. È professore di letteratura italiana e comparata all’Università di Oxford e Fellow di Keble College.

    Vai alla scheda >>

    Sally Gardner

    Sally Gardner

    Sally Gardner è una pluripremiata autrice inglese. Dislessica (a quattordici anni non sapeva ancora leggere né scrivere), sostiene con convinzione che la dislessia non sia una disabilità, ma un dono che favorisce la creatività (www.sallygardner.net). Feltrinelli ha pubblicato Il pianeta di Standish (2013).

    Vai alla scheda >>

    Howard Gardner

    Howard Gardner

    Howard Gardner insegna Scienze cognitive e dell’educazione e Psicologia alla Harvard University. È direttore del Progetto Zero, un programma sperimentale sui meccanismi dell’apprendimento. Noto in tutto il mondo per i suoi studi sull’intelligenza, ha pubblicato diversi libri, di cui per Feltrinelli sono usciti: Formae mentis. Saggio sulla pluralità dell’intelligenza (1987) , La nuova scienza della mente. Storia della rivoluzione cognitiva (1988), Aprire le menti. La creatività e i dilemmi dell’educazione (1991), Educare al comprendere. Stereotipi infantili e apprendimento scolastico (1993), Intelligenze creative. Fisiologia della creatività attraverso le vite di Freud, Einstein, Picasso, Stravinskij, Eliot, Gandhi e Martha Graham (1994), Personalità egemoni. Anatomia dell’attitudine al comando (1995), Sapere per comprendere. Discipline di studio e discipline della mente (1999), Cambiare idee. L’arte e la scienza della persuasione (2005), Cinque chiavi per il futuro (2007), Verità, bellezza, bontà. Educare alle virtù nel ventunesimo secolo (2011) e Generazione App. La testa dei giovani e il nuovo mondo digitale (2014).

    Vai alla scheda >>

    Aldo Giorgio Gargani

    Aldo Giorgio Gargani

    Aldo Gargani (Genova, 1933-Pisa, 2009) è stato professore di estetica all’Università di Pisa. È stato inoltre membro del Wissenschaftskolleg di Berlino, della (tm)sterreiche L. Wittgenstein Gesellschaft e del College International de Philosophie. Per Feltrinelli ha contribuito a Verità e progresso di Richard Rorty (2003).

    Vai alla scheda >>

    Stella Gargantini

    Stella Gargantini

    Stella Gargantini è specialista di letteratura francese del XVII-XVIII secolo, su cui ha scritto: Du conflit racinien à la comédie de mœurs (1986). Per i “Classici” Feltrinelli ha curato Candido o l’ottimismo (1994, 2013) di Voltaire.

    Vai alla scheda >>

    Tania Gargiulo

    Tania Gargiulo

    Vai alla scheda >>

    Claudio Garibaldi

    Claudio Garibaldi

    Vai alla scheda >>

    Giorgio Garini

    Giorgio Garini

    Giorgio Garini (Milano, 1961) ha svolto principalmente la sua attività come aiuto regista di Silvio Soldini. Parallelamente ha sempre svolto l’attività di documentarista. Tra i suoi ultimi film, Kumbh Mela, Dhobighat (2004). Per Feltrinelli “Real Cinema” Per altri occhi (con Silvio Soldini; 2014).

    Vai alla scheda >>

    Inés Garland

    Inés Garland

    Inés Garland è una conosciuta scrittrice Argentina, finalista al concorso Planeta. Carta Forbice Sasso (Feltrinelli, 2015) è stato pubblicato in molti paesi e ha vinto il Deutscher Jugendliteraturpreis, il più importante premio tedesco di letteratura per ragazzi.

    Vai alla scheda >>

    Franco Garnero

    Franco Garnero

    Vai alla scheda >>

    Geoff Garvey

    Geoff Garvey

    Geoff Garvey ha studiato storia antica, approfondendo poi la civiltà minoica. Quando non si trova a Creta, luogo da lui prediletto, vive in un villaggio tra le montagne della Spagna. È coautore delle Feltrinelli Rough Guide di Creta (2014; insieme a John Fisher) e Andalusia.

    Vai alla scheda >>

    Stefano Garzonio

    Stefano Garzonio

    Stefano Garzonio è docente di Lingua e letteratura russa all’Università di Pisa. Si è occupato di storia della letteratura russa del Settecento e di problemi di versificazione russa. Ha pubblicato anche un volume sulla diffusione della poesia italiana in Russia. Per Feltrinelli “I Classici” ha introdotto Il canto dell’amor trionfante di Turgenev (2007) e Note invernali su impressioni estive di Dostoevskij (2013).

    Vai alla scheda >>

    Éric Gaspar

    Éric Gaspar

    Éric Gaspar, professore di matematica presso il liceo pubblico Jean-François-Champollion di Lattes, in Francia, da anni si dedica alla divulgazione delle neuroscienze nella didattica e al potenziamento delle facoltà cognitive. È responsabile del progetto "Neurosup: il mio cervello come alleato”, che si propone di aiutare alunni e insegnanti a imparare meglio, grazie alla neuroscienza. Il cervello delle meraviglie (Feltrinelli Urra, 2019) è il suo primo libro tradotto in italiano.

    Vai alla scheda >>

    Charlotte Gastaut

    Charlotte Gastaut

    Vai alla scheda >>

    Carlo Alberto Gastecchi

    Carlo Alberto Gastecchi

    Vai alla scheda >>

    Valeria Gattei

    Valeria Gattei

    Vai alla scheda >>

    Grazia Gatti

    Grazia Gatti

    Vai alla scheda >>

    Silvia Gaudenzi

    Silvia Gaudenzi

    Vai alla scheda >>

    Daniela Gavazzi

    Daniela Gavazzi

    Vai alla scheda >>

    Fabio Gavelli

    Fabio Gavelli

    Fabio Gavelli è giornalista per “Il Resto del Carlino” e collabora ai mensili “Altreconomia” e “Una Città”. Con Feltrinelli ha pubblicato La crisi di crescita. Le prospettive del commercio equo e solidale (con Lorenzo Guadagnucci; 2004).

    Vai alla scheda >>

    Brett Gaylor

    Brett Gaylor

    Brett Gaylor (1977) è un regista di documentari canadese, fondatore del progetto Open Source Cinema. Per realizzare Rip! A remix manifesto (Feltrinelli “Real Cinema”, 2010) ha raccolto attraverso il suo sito i contributi di centinaia di utenti che volevano partecipare al primo film open source della storia. Non solo: la versione ultimata del documentario – uscito nel novembre 2008 – non ha carattere definitivo, gli utenti sono anzi esortati a scaricare il film e remixarlo ulteriormente, oppure a contribuire alle discussioni sul progetto via social network.

    Vai alla scheda >>

    Alessia Gazzola

    Alessia Gazzola

    Alessia Gazzola (Messina, 1982), maturità classica, laurea in Medicina e Chirurgia, è specializzata in Medicina Legale. Della fortunatissima serie dedicata alle avventure amorose e professionali di Alice Allevi fanno parte: L'Allieva, Un segreto non è per sempre, Sindrome da cuore in sospeso, Le ossa della principessa e Una lunga estate crudele, tutti pubblicati da Longanesi. I suoi libri sono tradotti in Germania, Francia, Spagna, Turchia, Polonia, Serbia e Giappone. Dai primi tre romanzi Endemol e RAI1 hanno realizzato una fiction televisiva con Alessandra Mastronardi nei panni di Alice Allevi. Ama viaggiare, leggere (lo considera una tipologia di viaggio) e cucinare. Vive a Verona con il marito e le sue due piccole bambine. Per Feltrinelli ha pubblicato Non è la fine del mondo (2016).

    Vai alla scheda >>

    Konstanty Gebert

    Konstanty Gebert

    Konstanty Gebert (Varsavia, 1953) è giornalista e scrittore. Lavora per l’autorevole quotidiano “Gazeta Wyborcza” come editorialista e reporter internazionale. Si è occupato tra l’altro degli Accordi della Tavola Rotonda tra Solidarność e il governo polacco nel 1989, della guerra nella ex Iugoslavia, del conflitto israelo-palestinese. Feltrinelli ha pubblicato Un secolo in dieci giorni (2011).

    Vai alla scheda >>

    Fabio Geda

    Fabio Geda

    Fabio Geda è nato nel 1972 a Torino, dove vive. Per diversi anni si è occupato di disagio minorile. Scrive su “Linus” e su “La Stampa” circa i temi del crescere e dell’educare. Collabora stabilmente con la Scuola Holden, il Circolo dei Lettori e il Salone del libro di Torino. Ha pubblicato i romanzi Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani (Instar Libri, 2007; Feltrinelli, 2009, selezionato per il Premio Strega e vincitore, in Francia, del Prix Jean Monnet des Jeunes Européens), L’esatta sequenza dei gesti (Instar Libri, 2008, vincitore del Premio Grinzane Cavour e del Premio dei Lettori di Lucca) e Nel mare ci sono i coccodrilli (B.C. Dalai Editore, 2010). Gioca nell’Osvaldo Soriano Football Club, la Nazionale Italiana Scrittori. 

    Vai alla scheda >>

    Heinrich Geiselberger

    Heinrich Geiselberger

    Vai alla scheda >>

    David Gelb

    David Gelb

    David Gelb (New York, 1983) vive e lavora a Los Angeles. Dopo essersi laureato in Produzione cinematografica alla University of Southern California, ha cominciato a lavorare su video musicali, cortometraggi e documentari. In particolare, ha diretto A Vision of Blindness, un lungo e dettagliato backstage del film Blindness di Fernando Meirelles, programmato sul Sundance Channel. Amante del sushi sin dall’adolescenza, Jiro e l’arte del Sushi (Feltrinelli “Real Cinema”, 2013) è il suo esordio nel lungometraggio.

    Vai alla scheda >>

    Ernest Gellner

    Ernest Gellner

    Ernest Gellner (1925-1995), filosofo, sociologo e antropologo britannico di origine cecoslovacca, è stato a lungo docente di Antropologia sociale all’Università di Cambridge. Con Feltrinelli ha pubblicato L’aratro, la spada, il libro (1994).

    Vai alla scheda >>

    Richard Genée

    Richard Genée

    Vai alla scheda >>

    Ilaria Generelli

    Ilaria Generelli

    Ilaria Generelli, nata alla fine dell’estate del 1996 in un piccolo paese vicino al Lago Maggiore, tra le montagne e la quiete disegna e fa “pasticci” di ogni genere. Nel corso degli anni non abbandona la passione per il disegno, anzi, la approfondisce frequentando il corso di illustrazione presso lo IED di Milano.

    Vai alla scheda >>

    Alessandra Gennaro

    Alessandra Gennaro

    Alessandra Gennaro è una delle ideatrici di MTChallenge, la sfida che è stata defi nita “il gioco più divertente del web” e “una scuola di cucina senza maestri”. In qualsiasi modo la si definisca, è impossibile racchiudere in un’unica etichetta la variegata realtà dell’MTChallenge, la sfida culinaria nata nel maggio del 2010 e diventata il gioco più frequentato e famoso della blogosfera. Cominciò tutto da un uovo, che finì fritto in padella in due modi diversi. Da lì si sviluppò la gara: il vincitore della sfida precedente propone una ricetta e gli “avversari” la rielaborano, sfoderando creatività, ingegno, tecnica e fantasia. La proclamazione del vincitore, a fine mese, è l’innesto di una nuova sfida, con un nuovo piatto su cui cimentarsi, in uno scambio continuo di saperi condito da leggerezza e ironia. All’MTChallenge, infatti, non c’è competizione, non ci sono premi, non ci sono ansie da prestazione: tutto nasce dalla passione per la cucina, che trova nella condivisione la sua espressione più felice e piena.

    Vai alla scheda >>