Ricerca Autori

Autori lettera K

    Jerzy Kosinski

    Jerzy Kosinski

    Jerzy Kosinski, nato a Lodz, in Polonia, nel 1933, si laurea in Storia e Scienze politiche. Dopo un periodo trascorso all’Accademia di Scienze di Varsavia, nel 1958 si trasferisce negli Stati Uniti alla Columbia University e nel 1965 prende la cittadinanza americana. Insegna a Wesleyan, Princeton e Yale, scrive romanzi e saggi in inglese che gli procurano fama e successo. Tra le sue opere ricordiamo: Presenze, poi intitolato Oltre il giardino (Mondadori, 1973; Feltrinelli, 1996), L’uccello dipinto (Longanesi, 1981), Abitacolo (Longanesi, 1982) e L’albero del diavolo (Mondadori, 1982). Per l’adattamento cinematografico di Oltre il giardino ha ottenuto il Best Screenplay of the Year Award della Writers Guild of America e della British Academy of Film and Television Arts. Muore suicida nel 1991.

    Vai alla scheda >>

    Jan Kott

    Jan Kott

    Jan Kott (1914-2001), docente di Letteratura all’Università di Varsavia, si è trasferito nel 1967 negli Stati Uniti. Critico letterario e teatrale, saggista e traduttore, tra l’altro di Sartre, Diderot, Ionesco, Molière, si è occupato di Shakespeare e di teatro greco, ma anche di teatro giapponese, di Brook, Kantor, Grotowski. Delle sue opere, oltre a Shakespeare nostro contemporaneo, pubblicato per la prima volta da Feltrinelli nel 1964, ricordiamo: Mangiare dio (1977), Arcadia amara (1978), Eros e Thanatos (1992) e Kaddish. Pagine su Tadeusz Kantor (2001).

    Vai alla scheda >>

    Ahmadou Kourouma

    Ahmadou Kourouma

    Ahmadou Kourouma (Guinea, 1927 - Lione, 2003) è considerato uno dei maggiori scrittori africani. Ivoriano di un clan malinke, ha studiato a Bamako in Mali e poi a Parigi, dopo aver combattuto per l’esercito francese nella guerra d’Indocina; ha poi vissuto tra Guinea (ex Costa d’Avorio), dove è stato perseguitato come oppositore del regime, e Francia dove è morto. In Italia sono pubblicati I soli delle indipendenze (Jaca Book, 1996), Aspettando il voto delle bestie selvagge (e/o, 2001), Allah non è mica obbligato (e/o, 2002). Monnè, oltraggi e provocazioni (Epoché, 2005; Feltrinelli, 2006), che Kourouma definiva il suo preferito, è il suo secondo romanzo.

    Vai alla scheda >>

    Christiane Kourouma

    Christiane Kourouma

    Vai alla scheda >>

    Alexandre Koyré

    Alexandre Koyré

    Aleksandr Vladimirović Kojre (1892 –1964) fu uno storico della scienza e filosofo francese di origine russa, noto con il nome francesizzato di Alexandre Koyré. Contribuì allo sviluppo della storia della scienza in Francia e alla sua diffusione negli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale. Feltrinelli ha pubblicato La rivoluzione astronomica (1982) e Dal mondo chiuso all’universo infinito (1988).

    Vai alla scheda >>

    Simona Krasnovsky

    Simona Krasnovsky

    Vai alla scheda >>

    Krishnananda

    Krishnananda

    Krishnananda (Thomas Trobe) è psichiatra, laureato a Harvard e all’Università della California. Allievo poi del maestro spirituale Osho, fa parte della Osho Academy. Insieme ad Amana (Gitte Demant Trobe) guida gruppi di crescita e, dal 1995, tiene in tutto il mondo cicli di seminari, i Learning Love Seminars, ispirandosi agli insegnamenti del suo maestro spirituale. Tra i loro libri, apprezzatissimi e tradotti in tutto il mondo: A tu per tu con la paura (Urra, 1997; Feltrinelli, 2006) e Uscire dalla paura (Urra, 1999; Feltrinelli, 2008); Fiducia e sfiducia (Urra, 2004; Feltrinelli, 2008), Sesso e intimità (Urra, 2008; Feltrinelli, 2010), Aprirsi alla vulnerabilità (Urra, 2012), Vincere la vergogna, guarire i traumi (Urra, 2013) e Vivere con gioia, gioire della vita. Ritrovare autenticità, passione e meraviglia nella vita (Feltrinelli, 2016).

    Vai alla scheda >>

    Julia Kristeva

    Julia Kristeva

    Julia Kristeva (Sliven, 1941) è una linguista, psicanalista, filosofa e scrittrice francese di origine bulgara. Ha costruito una relazione tra la semiologia e l’analisi psicanalitica. Insegna Semiologia alla State University of New York e all’Université Paris 7 Denis Diderot. Dirige il “Centro Roland Barthes” e nel 2004 ha ricevuto il Premio Holberg. Con Feltrinelli è uscito Semeiotiké. Ricerche per una semanalisi (1982) e Stranieri a se stessi (1990).

    Vai alla scheda >>

    Lou Kuenzler

    Lou Kuenzler

    Vai alla scheda >>

    Guus Kuijer

    Guus Kuijer

    Guus Kuijer (Amsterdam, 1942) debuttò come autore per ragazzi negli anni ’70, quando i libri per bambini erano considerati un mezzo per costruire un mondo migliore. I suoi libri ebbero un immediato successo. Dopo aver vinto tutti i possibili premi letterari nederlandesi e due volte lo Jugendliteraturpreis tedesco, ha ricevuto il prestigioso Premio Astrid Lindgren, il massimo riconoscimento internazionale della letteratura per ragazzi. Le sue opere sono tradotte in oltre dieci lingue, tra cui tedesco, svedese, inglese, italiano e giapponese. In Italia Salani ha pubblicato L’isola due gambe, Ti perdi e trovi una nonna, Graffi sul tavolo e Il libro di tutte le cose (Premio Andersen 2010), mentre da Feltrinelli sono usciti i primi tre libri della serie di Polleke, Per sempre insieme, amen (Premio Orbil 2012), Mio padre è un PPP (finalista al Premio Cento 2014), Un’improvvisa felicità (2014), Con il vento verso il mare (2015) e La poesia sei tu (2016).

    Vai alla scheda >>

    Emir Kusturica

    Emir Kusturica

    Nato in una famiglia musulmana della borghesia bosniaca, Emir Kusturica mostra subito la sua attitudine per il cinema realizzando già al liceo due cortometraggi. Frequenta la celebre accademia cinematografica Famu di Praga dove si laurea nel 1977 con il corto Guernica, premiato al Festival di Karlovy Vary. Esordisce alla regia di lungometraggi nel 1981 con Ti ricordi di Dolly Bell?, che conquista il Leone d’Oro per la Migliore opera prima alla Mostra del Cinema di Venezia. Papà... è in viaggio d’affari (1985) si aggiudica la Palma d’Oro al Festival di Cannes. Nel 1989 dirige Il tempo dei gitani, che vince il Gran Premio della Regia a Cannes. Nel 1992 dirige il suo primo e unico film americano, Arizona Dream. Nel 1995 è autore di Underground, premiato con la Palma d’Oro a Cannes. Con Gatto nero, gatto bianco vince, nel 1998, un secondo Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2004 esce La vita è un miracolo, un adattamento balcanico della storia di Romeo e Giulietta, girato sulle montagne di Mokra Gora. Lì, con la troupe costruisce un villaggio in legno, Küstendorf. Il villaggio, da allora aperto al pubblico, avamposto dell’altermondializzazione, vince nel 2005 il Premio europeo d’architettura Philippe Rotthier. Nel 2007 esce il film Promettilo e nel 2008 il documentario Maradona (Feltrinelli Real Cinema). Feltrinelli ha pubblicato anche Dove sono in questa storia (2011) e Lungo la Via Lattea (2016).

    Vai alla scheda >>

    Volker Kutscher

    Volker Kutscher

    Volker Kutscher (1962) è autore di una serie di romanzi gialli ambientati nella Germania di Weimar, con l’ispettore Gereon Rath come protagonista. L’autore ha riscostruito con esattezza gli anni che portano al trionfo del nazismo in Babylon Berlin (Feltrinelli, 2017) e in La morte non fa rumore (Feltrinelli, 2018). Di grande successo in tutto il mondo, i romanzi di Kutscher hanno ispirato la serie televisiva Babylon Berlin trasmessa in novanta paesi, in Italia per Sky.

    Vai alla scheda >>

    Will Kymlicka

    Will Kymlicka

    Will Kymlica (1962) è un filosofo politico canadese noto per i suoi studi sul muticulturalismo e la valorizzazione delle minoranze etniche e culturali. Con Feltrinelli è uscito Introduzione alla filosofia politica contemporanea (1996).

    Vai alla scheda >>

    Alexis  Kyprianou

    Alexis Kyprianou

    Alexis Kyprianou ha diretto le operazioni di fusione-acquisizione per le più grandi aziende internazionali (British Telecom, Vivendi, Danone…). È stato varie volte membro di consigli di amministrazione. Ha fondato e gestisce Concordia (www. concordiacoaching.com), che offre servizi di coaching personalizzati alle aziende (Orange, Total, Disneyland, Yoplait…) che desiderano migliorare la propria capacità di negoziazione.

    Vai alla scheda >>