Ricerca Autori

Autori lettera M

    Gina Maneri

    Gina Maneri

    Vai alla scheda >>

    Gianfranco Manfredi

    Gianfranco Manfredi

    Gianfranco Manfredi marchigiano vive e lavora a Milano. E' cantautore, attore e sceneggiatore cinematografico.

    Vai alla scheda >>

    Giulio Manfredonia

    Giulio Manfredonia

    Giulio Manfredonia, classe 1967, ha vissuto la sua prima esperienza di assistente alla regia nel 1985 con La storia. Dopo le collaborazioni con lo zio Luigi Comencini, ha lavorato in quasi tutti i film di Cristina Comencini. Dopo aver lavorato dieci anni come aiuto regista, esordisce nel 1998 con il corto Tanti Auguri (Nastro d’Argento e premio al Miglior Cortometraggio al Festival di Annecy). Lo ricordiamo anche per aver diretto Se fossi in te, il suo primo lungometraggio, È già ieri , Si può fare e Tutto tutto niente niente. Per Feltrinelli “Le Nuvole”, Qualunquemente (2011).

    Vai alla scheda >>

    Patrizia Manfroi

    Patrizia Manfroi

    Vai alla scheda >>

    Ulisse Mangialaio

    Ulisse Mangialaio

    Vai alla scheda >>

    Alberto Manguel

    Alberto Manguel

    Alberto Manguel, libraio, studioso e infine bibliofilo, è stato da giovane “lettore” fedele per Borges, ormai cieco. A quella scuola prodigiosa di lettura Manguel ha maturato una visione sempre più febbricitante della vitalità dei libri, delle loro storie e della loro fisicità. Per l’editore Archinto sono usciti Il computer di sant’Agostino, Diario di un lettore e La biblioteca della notte. Per Adelphi la bellissima testimonianza Con Borges. Per Feltrinelli Una storia della lettura (2009), Tutti gli uomini sono bugiardi (2010) e Una storia naturale della curiosità (2015).

    Vai alla scheda >>

    Story) Manitonquat (Medicine

    Story) Manitonquat (Medicine

    Vai alla scheda >>

    Thomas Mann

    Thomas Mann

    Thomas Mann nacque a Lubecca nel 1875; esordì con un volume di racconti nel 1898. A I Buddenbrook (1901) seguì una feconda messe di opere: Tristano (1903), Tonio Kröger (1903), La morte a Venezia (1913), La montagna incantata (1927), Carlotta a Weimar (1939), Doctor Faustus (1949), Felix Krull (1954), per non citarne che alcune. Nel 1929 gli fu assegnato il Premio Nobel; morì a Kilchberg (Zurigo) il 12 agosto 1955. Nei “Classici” Feltrinelli sono stati pubblicati La morte a Venezia. Tonio Kröger. Tristano (1991, 2009), Sul matrimonio. Brindisi a Katia (1993) e Padrone e cane e altri racconti (1994, 2008).

    Vai alla scheda >>

    Klaus Mann

    Klaus Mann

    Vai alla scheda >>

    Katherine Mansfield

    Katherine Mansfield

    Katherine Mansfield (1888 - 1923) di nascita neozelandese ma emigrata in gioventù in Gran Bretagna, è considerata una delle maggiori scrittrici di racconti del Novecento. Una tubercolosi contratta durante la Guerra la portò a una morte precoce, a soli trentaquattro anni. Fra i suoi capolavori ricordiamo La moscaFesta in giardino e Miss Brill. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” Quaderno d’appunti (2012) e, nella collana esclusivamente digitale Zoom Flash, Racconti​ (2015).

    Vai alla scheda >>

    Matthieu Mantanus

    Matthieu Mantanus

    Matthieu Mantanus,  pianista, direttore d’orchestra, compositore e divulgatore, è conosciuto dal grande pubblico per le lezioni concerto da Fabio Fazio con la sua Jeans Symphony Orchestra e le presentazioni delle dirette operistiche e sinfoniche su Rai5. In tutte le attività il suo obiettivo è sempre stato  quello di avvicinarsi al pubblico, immergendo i compositori classici nella realtà contemporanea. Ha pubblicato Beethoven e la ragazza con i capelli blu (Mondadori, 2016; in lingua  francese nel 2019), Una giornata eroica (Feltrinelli Kids , 2009) che racconta la terza sinfonia di Beethoven ai più piccoli e Rossini! (Feltrinelli Kids, 2018; con le illustrazioni di Alessandro Baronciani).

    Vai alla scheda >>

    Alberto Mantelli

    Alberto Mantelli

    Vai alla scheda >>

    Vincenzo Mantovani

    Vincenzo Mantovani

    Vai alla scheda >>

    Federica Manzon

    Federica Manzon

    Federica Manzon (Pordenone, 1981) ha pubblicato i romanzi Come si dice addio (2008) e Di fama e di sventura (premio Rapallo Carige 2011 e premio Selezione Campiello 2011). Nel 2015 ha curato il volume I mari di Trieste (Bompiani). Con Feltrinelli ha pubblicato La nostalgia degli altri (2017).

    Vai alla scheda >>

    Giacomo Manzoni

    Giacomo Manzoni

    Giacomo Manzoni (Milano, 1932), compositore, insegnante ai conservatori di Bologna e Milano e presso altre scuole, critico musicale, accademico di Santa Cecilia, oltre che traduttore degli scritti teorici di Schönberg (su cui ha scritto Arnold Schönberg. L’uomo, l’opera, i testi musicati) e dei saggi musicali di Adorno (tra cui Filosofia della musica moderna, Dissonanze, Il fido maestro sostituito), ha pubblicato tra l’altro due raccolte di saggi e articoli: Scritti (1991) e Tradizione e Utopia (1994). È autore di composizioni per il teatro, come La sentenza (1960), Atomtod (1965), Per Massimiliano Robespierre (1974), Doktor Faustus (1988), Musiche per l’Oreste di Vittorio Alfieri (1993), Musica per Inferno di Dante (1995); di opere di musica sinfonica, vocale e da camera, come Insiemi (1967), Ombre (alla memoria di Che Guevara) (1968), Parole da Beckett (1971), Hölderlin (frammento) (1972), Masse: omaggio a Varèse (1977), Modulor (1979), Ode (1982), Dedica (1986) Weheklag Doctor Fausti (1988), Poesie dell’assenza (1990), Finale e aria (1991), Il deserto cresce. Tre metafore da Friedrich Nietzsche (1992), Allen (1996), Moi, Antonin A. (1997), Trame d’ombre (1998); della colonna sonora del film Malina (1990). Per Feltrinelli ha curato Dissonanze (1990) di Theodor W. Adorno e ha pubblicato Guida all’ascolto della musica sinfonica (2008).

    Vai alla scheda >>

    Alessandro Manzoni

    Alessandro Manzoni

    Alessandro Manzoni nasce a Milano nel 1785. Figlio del conte Pietro e di Giulia Beccaria, viene educato nei collegi dei padri Somaschi e Barnabiti, finché nel 1805 raggiunge la madre a Parigi, dove soggiorna fino al 1810 entrando in contatto con gli idéologues repubblicani e stringendo amicizia con il filosofo Claude Fauriel. Nel 1808 si sposa con Enrichetta Blondel e due anni dopo, nel 1810, si converte al cattolicesimo. Seguono anni di intensa attività letteraria e di intensi contatti con gli ambienti del romanticismo milanese: ne nasce la poesia dei primi Inni sacri (1812-15) e delle odi politiche (Marzo 1821, 1848, e Il cinque maggio, 1821) e l'interesse per un rinnovato teatro tragico, svincolato dai canoni del classicismo (Il conte di Carmagnola, 1820, e Adelchi, 1822). Nel 1823, dopo un'ulteriore prova di poesia liturgica (Pentecoste, 1822), termina il Fermo e Lucia, prima e provvisoria stesura del romanzo storico a cui si era dedicato fin dal 1821 e che sarà pubblicato quattro anni più tardi con il titolo I promessi sposi (1827). A partire da questa data diminuisce la sua attenzione per i problemi letterari: gli anni trenta sono segnati da una lunga serie di lutti familiari (morte della moglie e di alcuni dei suoi dieci figli) e dalla lunga revisione linguistica del romanzo, la cosiddetta "risciacquatura dei panni in Arno", avviata dal soggiorno fiorentino del 1827 e portata a termine nel 1840, con la pubblicazione a fascicoli dell'opera, integrata dall'appendice sulla Storia della colonna infame. Sempre più convinto dell'impossibilità di conciliare invenzione letteraria e adesione al "vero storico" (Del romanzo storico, 1850), negli anni successivi Manzoni, pur godendo di grande fortuna già presso i contemporanei, abbandona del tutto l'attività letteraria; nominato senatore a vita nel 1861, vota a favore della liberazione di Roma (1864) ed è presidente della Commissione parlamentare sull'unità linguistica. Nell'anniversario della sua morte, avvenuta a Milano nel 1873, Giuseppe Verdi compone e dirige la Messa da requiem.

    Vai alla scheda >>

    Samuel Maoz

    Samuel Maoz

    Samuel Maoz (1962) è un regista israeliano che ha vissuto in prima persona, come soldato, l’invasione del Libano nel 1982. Ispirandosi alla sua esperienza ha girato Lebanon (Feltrinelli “Le Nuvole”, 2009).

    Vai alla scheda >>

    Manning Marable

    Manning Marable

    Vai alla scheda >>

    Dacia Maraini

    Dacia Maraini

    Dacia Maraini (Fiesole, 1936), scrittrice, poetessa e autrice di teatro, ha pubblicato tra l’altro, con Rizzoli: La lunga vita di Marianna Ucrìa (1990, premio Supercampiello), Viaggiando con passo di volpe (1991), Bagheria (1993), Voci (1994), Dolce per sé (1997), Se amando troppo (1998), Buio (1999, premio Strega), Fare teatro (1966-2000) (2000), La nave per Kobe (2001), Colomba (2004), I giorni di Antigone (2006). I suoi ultimi romanzi sono L’amore rubato (2012) e Chiara d’Assisi (2013). Per i “Classici” Feltrinelli ha scritto l’introduzione di La marchesa di O... – Michael Kohlhaas (2008) di Heinrich Von Kleist e per i “Saggi” Feltrinelli la prefazione a Donne che amano troppo (2013) di Robin Norwood.

    Vai alla scheda >>

    Laure Marandet

    Laure Marandet

    Vai alla scheda >>

    Paola Maraone

    Paola Maraone

    Vai alla scheda >>

    Matteo Maraone

    Matteo Maraone

    Vai alla scheda >>

    Alina Marazzi

    Alina Marazzi

    Alina Marazzi (1964) è regista di documentari a carattere sociale. Ha collaborato con Studio Azzurro sia su progetti cinematografici sia su installazioni. Si è segnalata all’attenzione della critica e del pubblico internazionale col suo primo film documentario Un’ora sola ti vorrei presentato al Festival di Locarno nel 2002. Dopo il successo di quella pellicola, ha realizzato un lavoro sulla vita monastica: Per sempre (2005). Con Feltrinelli “Real Cinema” è uscito Vogliamo anche le rose (2008).

    Vai alla scheda >>

    Michela Marcacci

    Michela Marcacci

    Michela Marcacci è laureata in filosofia teoretica a Firenze.
    Tra le sue pubblicazioni: Dalla fenomenologia al panlinguismo: Wittgenstein. fra "Tractatus" e "Grammatica filosofica" (1992).

    Vai alla scheda >>

    Marcel A. Marcel

    Marcel A. Marcel

    Vai alla scheda >>

    Danielle Marchant

    Danielle Marchant

    Vai alla scheda >>

    Gioia Marchegiani

    Gioia Marchegiani

    Gioia Marchegiani è nata a Roma nel 1972. Diplomata in Illustrazione all’Istituto Europeo di Design di Roma, illustra e scrive libri per l’infanzia. Insegna disegno e pittura ai bambini della scuola primaria. È cofondatrice dell’associazione “Semidicarta”, per la quale progetta e svolge laboratori didattico-creativi e di promozione alla lettura. Ha pubblicato vari albi illustrati per l’infanzia, tra cui Iole, la balena mangiaparole con Gribaudo, vincendo diversi premi.

     

    Vai alla scheda >>

    Gianni  Marchetti

    Gianni Marchetti

    Gianni Marchetti è nato a Novara nel 1955, dove attualmente vive e insegna Filosofia e Storia al Liceo classico. Le sue poesie sono uscite in antologie e riviste non solo in Italia ma anche, tra gli altri paesi, negli Stati Uniti. Ha pubblicato la raccolta di racconti Francese alle medie (Lampi di Stampa, 2006), le raccolte di poesie Una donna così (Torino Poesia, 2008) e Per nessuna ragione al mondo (Manifattura Torino Poesia, 2009) e il suo primo romanzo, Salutami Henry Miller! (Lampi di stampa, 2013).

    Vai alla scheda >>

    Valerio Marchetti

    Valerio Marchetti

    Vai alla scheda >>

    Saverio Marchignoli

    Saverio Marchignoli

    Vai alla scheda >>

    Franco  Marcoaldi

    Franco Marcoaldi

    Franco Marcoaldi (1955), storico, critico letterario, inviato di “la Repubblica”, ha pubblicato tra l’altro: A mosca cieca (Einaudi, 1992, premio Viareggio per la poesia), Voci rubate (Einaudi, 1993), Celibi al limbo (Einaudi, 1995), Amore non Amore (Bompiani, 1997), Un mese col Buddha (Bompiani, 1997), Il vergine (Bompiani, 1998), Prove di viaggio (Bompiani, 1999), L’isola celeste (Einaudi, 2000), Benjaminowo: padre e figlio (Bompiani, 2004), Animali in versi (Einaudi, 2006), Il tempo ormai breve (Einaudi, 2008), Viaggio al centro della provincia (Einaudi, 2009), Sconcerto (Bompiani, 2010) e Baldo. I cani ci guardano (Einaudi, 2011), e la raccolta di poesie La trappola (Einaudi, 2012). Per i “Classici” Feltrinelli ha introdotto La coscienza di Zeno (1993, 2014) di Svevo e I turbamenti dell’allievo Törless (1994) di Musil.

    Vai alla scheda >>