Una decina d'anni fa stavo facendo una crociera lungo i fiordi norvegesi con un battello postale. Conobbi a bordo un tedesco che parlava bene italiano e amava esibire questa sua conoscenza. Sceso per una sosta a Trondheim, notai il titolo di apertura del primo quotidiano italiano. Comprai il giornale e lo portai al tedesco. Gli chiesi di leggere il titolo e spiegarmi che cosa accadeva in Italia. L'uomo ci provò, ma la sua fronte si aggrottò, la perplessità trasparì. Capiva, ma non si adeguava. Alle parole non corrispondeva un senso. Sette colonne in alto in prima pagina per "una questione botanica", mormorava. Il titolo era "Rissa di cespugli sotto la Quercia" e alludeva alle divisioni tra i partitini all'ombra dell'allora pds.
Dieci anni più tardi quell'uomo che capisce l'italiano ma non quel che in italiano si racconta sono io. Pochi giorni fa volavo su un aereo Alitalia. La compagnia metteva finalmente riparo al deficit evitando di consegnare salviette umidificanti ai passeggeri. Tuttavia affrontavo la prova d'inchiostro del primo quotidiano italiano. E mi trafiggeva un titolo: "Fini: la Costituzione non è un salame". Io vivo lontano e non so e non voglio sapere se è da molto che ne state discutendo e perché. Se c'è chi sostiene la tesi opposta. Se il Fini del titolo del primo quotidiano italiano è quello dei salumi di Modena e s'immischia in beghe giuridiche o è il segretario di An e aveva una fame che vedeva Vismara. Non voglio nemmeno fare dell'umorismo, che gli umoristi muoiono depressi e preferisco stare sereno. E lontano. E nei secoli fedele alla dottrina di Hans Kelsen: l'ordinamento giuridico è una scala (stufenbau), in cima, sopra la Costituzione, che ne deriva, c'è una norma fondamentale (grundnorm), non scritta. Ma non è un maiale.
Gabriele Romagnoli

Gabriele Romagnoli

Gabriele Romagnoli (Bologna, 1960) è giornalista e scrittore. Fra le sue opere: Navi in bottiglia (Mondadori, 1993), Louisiana blues (Feltrinelli, 2001), L’artista (Feltrinelli, 2004), Non ci sono santi (Mondadori, 2006), Un tuffo nella luce (Mondadori, 2010), Domanda di grazia (Mondadori, 2014) e Solo bagaglio a mano (Feltrinelli, 2015), Coraggio! (Feltrinelli, 2016) e Senza fine. La meraviglia dell'ultimo amore (2018).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>