Il premio, promosso dalla Fondazione Bellonci e da Strega Alberti Benevento in collaborazione con Eni, è assegnato da una giuria di circa quattrocento ragazzi – come quattrocento sono gli Amici della domenica – provenienti da oltre quaranta scuole secondarie superiori in Italia e all’estero, che hanno scelto il vincitore tra i dodici candidati al LXVIII Premio Strega.

Giunto alla quinta ristampa, Non dirmi che hai paura ha venduto in Italia oltre 30 000 copie e sarà tradotto in Francia (Seuil), Germania (Knaus-Bertelsmann), Olanda (De Geus), Spagna (Grijalbo-Penguin Random House), Norvegia (Pax Forlag), Finlandia (LIKE Publishing), USA-Canada (Penguin Press), Israele (Yed Books), Serbia (Laguna).

I diritti cinematografici del romanzo sono stati venduti a Leone Film Group.

“Un libro semplice e sincero, che dovrebbero leggere i nostri figli e nipoti.”
Goffredo Fofi, Internazionale

Non dirmi che hai paura è un libro necessario. Giuseppe Catozzella ha scovato e scritto con l’imperativo della narrazione necessaria questo libro.” Roberto Saviano, la Repubblica

“Scritto in modo secco ed essenziale, ricorda, seppur alla lontana, il Primo Levi di Se questo è un uomo. Catozzella è riuscito a restituire dall’interno, per interposta persona, attraverso la voce di Samia, il senso di una deportazione che avviene sotto i nostri occhi tutti i giorni.”
Marco Belpoliti, l’Espresso

“Questo libro non pensavo di leggerlo. Storie di migranti le sentiamo tutti i giorni, i giornali ne sono pieni, sappiamo tutto. Poi l’ho aperto, ho scorso qualche riga. Non mi sono più fermato fino alla fine delle sue 236 pagine. Catozzella è uno scrittore. Con questa materia sordida riesce a fare letteratura.”
Corrado Augias, Il Venerdì di Repubblica

“Catozzella è riuscito a condividere una intimità con una condizione estrema e sconosciuta. È questa la narrativa che saluto come finalmente capace di raccontare la più grande epopea del nostro tempo.”
Erri De Luca

 

Non dirmi che hai paura
Giuseppe Catozzella

Giuseppe Catozzella

Giuseppe Catozzella scrive su numerose testate e ha pubblicato il libro in versi La scimmia scrive e i romanzi Espianti (Transeuropa, 2008), Alveare (Rizzoli, 2011; Feltrinelli, 2014), da cui sono stati tratti molti spettacoli teatrali e un film, Non dirmi che hai paura (Feltrinelli, 2014; vincitore del premio Strega Giovani 2014; finalista al premio Strega 2014; vincitore del premio Carlo Levi 2015), tradotto in tutto il mondo e da cui è in lavorazione un film, e Il grande futuro (Feltrinelli, 2016). Giuseppe Catozzella è Goodwill Ambassador Onu.

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>