Un nuovo tocco di colore nel catalogo Feltrinelli
Il 30 ottobre nasce Zoom Filtri, la nuova collana digitale di narrativa di genere

“A tutti gli effetti, Zoom Filtri rappresenta la nuova frontiera della diffusione
della letteratura di genere.” (Sergio “Alan D.” Altieri)

Zoom Filtri arricchisce il catalogo di Zoom, il marchio editoriale digitale di Feltrinelli
che promuove una nuova idea di libro: economico, veloce e maneggevole.
In occasione del lancio del 30 ottobre, otto titoli saranno in vendita su tutti gli store e
uno, per festeggiare la nuova collana, sarà gratuito: Scroogled, dell’innovativo autore
di fantascienza canadese Cory Doctorow.
A supervisionare la collana tutta la maestria e l’esperienza di Sergio “Alan D.” Altieri,
autore e profondo conoscitore delle narrazioni di genere, che firma anche i testi
descrittivi che accompagnano i volumi."

In linea con gli altri libri del marchio Zoom, Filtri è:
- digitale, in formato eBook ePub
- a prezzi contenuti, a partire da 0,99€
- con una grafica curatissima e ottimizzata per i display digitali
- nei negozi che applicano il social DRM permette di gestire l’ebook in totale libertà, senza limitazioni alla copia, alla condivisione e alla stampa.

Inoltre, solo il 30 ottobre, nello spirito di rinnovamento tipico di Feltrinelli e di Zoom, la casa editrice apre le porte agli aspiranti scrittori di genere con l’iniziativa
#SenzaFiltri: per 24 ore gli aspiranti scrittori potranno inviare i loro inediti alla casa editrice e avere l’opportunità di essere selezionati per una pubblicazione digitale.
Tutte le informazioni su: http://bit.ly/Senza-Filtri

I primi otto titoli di Zoom Filtri

Giallo e noir:
- Lotte & Søren Hammer, L’eleganza degli angeli
Un inedito dei due eleganti, micidiali autori danesi, incentrato su una giovane e bellissima impiegata
di banca che nasconde un segreto per il quale vale la pena uccidere.
- Raymond Chandler, In un giorno di pioggia
La storia della passione insana di un patrigno e della cupidigia di un cadaverico fotografo: un seminale
capolavoro del geniale creatore di Philip Marlowe.

Fantascienza:
- Cory Doctorow, Scroogled
In download gratuito su tutti gli store. Immaginate un mondo in cui Google è un'entità strangolante
e opprimente, pervasiva e invasiva. Un autentico, inesorabile Grande Fratello. Controllato da
chi?
- Etgar Keret, Finestre
Un inedito del brillante scrittore israeliano, una storia in cui neppure l'ologramma di una finestra è
quello che sembra.

Erotico:
- A. S., Le confessioni di Xavier X
La conturbante storia di uno scrittore cieco che ama sedurre le donne che popolano le vite di amici e
colleghi.

Horror:
- Andrea Tomaselli, La peste dell’anno uno
L'inquietante affresco di un mondo appestato da una terribile epidemia e di una ragazzina che vive
col padre e il fratellino, isolata da tutto. Ma nulla è come sembra e l'Ingannefico attende nell'ombra.
- H. P. Lovecraft, I miti di Cthulhu
Il più celebre capolavoro del maestro indiscusso dell'orrore: la saga del mostruoso Cthulhu, signore
di inferi troppo terribili per essere anche solo immaginati dalla mente umana.
- Edgar Allan Poe, Il pozzo e il pendolo
Il più terrorizzante fra i racconti del grande autore americano, l'agonia di un uomo imprigionato in
una cella diabolica.

Finestre
Etgar Keret

Etgar Keret

Nato a Tel Aviv nel 1967, Etgar Keret è tra i più popolari scrittori israeliani della nuova generazione. I suoi libri, tradotti in 35 paesi e 31 lingue, gli hanno valso molti premi prestigiosi e un riconoscimento unanime a livello internazionale. I suoi lavori sono stati pubblicati dal “The New York Times”, “Le Monde”, “The Guardian”, “The Paris Review” e “Zoetrope”. Più di quaranta cortometraggi sono nati dalle sue storie, uno dei quali ha vinto il MTV Prize negli Stati Uniti (1998). Il suo cortometraggio Skin Deep ha vinto numerosi premi internazionali, mentre il suo primo lungometraggio, Meduse, girato insieme alla moglie Shira Gefen, ha vinto a Cannes il premio “Caméra d’Or” nel 2007. Nel 2010 è stato insignito in Francia con l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere. Keret insegna attualmente alla facoltà di cinema e televisione dell’Università di Tel Aviv. Con Feltrinelli ha pubblicato All’improvviso bussano alla porta  (2012), Sette anni di felicità (2015), Le tettine della diciottenne (2017), Pizzeria Kamikaze (2018), il racconto per bambini Rompi il porcellino (2017; con le illustrazioni di David Polonsky) e, nella collana digitale Zoom, Finestre (2014).

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>