Rosella Postorino, autrice de Le assaggiatrici, si aggiudica la seconda edizione del Premio Wondy di letteratura resiliente. Quest’anno è stato Mario Calabresi a presiedere la giuria, composta da una rosa di giornalisti, accademici, scrittori e personalità del mondo della cultura e della comunicazione.

Le assaggiatrici
Rosella Postorino

Rosella Postorino

Rosella Postorino (Reggio Calabria, 1978) è cresciuta in provincia di Imperia, vive e lavora a Roma. Ha esordito con il racconto In una capsula, incluso nell'antologia Ragazze che dovresti conoscere (Einaudi Stile Libero, 2004). Ha pubblicato i romanzi La stanza di sopra (Neri Pozza, 2007; Feltrinelli, 2018; Premio Rapallo Carige Opera Prima), L’estate che perdemmo Dio (Einaudi Stile Libero, 2009; Premio Benedetto Croce e Premio speciale della giuria Cesare De Lollis) e Il corpo docile (Einaudi Stile Libero, 2013; Premio Penne), la pièce teatrale Tu (non) sei il tuo lavoro (in Working for Paradise, Bompiani, 2009), Il mare in salita (Laterza, 2011) e Le assaggiatrici (Feltrinelli, 2018). È fra gli autori di Undici per la Liguria (Einaudi, 2015). Con Le assaggiatrici ha vinto il Premio Campiello 2018 e diversi altri premi letterari, fra i quali il Premio Rapallo, il Premio Lucio Mastronardi Città di Vigevano e il Premio Pozzale Luigi Russo.

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>