Descrizione

Quando Paulo vede suo padre Carlos nella bara, tutto ben vestito, cravatta compresa, scoppia in una risata isterica. Per anni, infatti, Carlos ha dominato la vita notturna dei night club di Lisbona come la star delle Drag Queens, ed era assolutamente soddisfatto del suo ruolo in questo mondo a parte. Anche Paulo subiva il fascino di quella vita e, in particolare, di Rui, il grande amore del padre, l’ultimo dei suoi fidanzati. Omosessuale, eroinomane, è Rui ad aver iniziato alla droga il giovane Paulo e viene trovato morto vicino al cadavere di Carlos, che ha deciso di suicidarsi su una spiaggia. In un furore allucinato Paulo ricostruisce la propria vita, il matrimonio dei genitori, finito inevitabilmente in una separazione, il mondo dei genitori adottivi, borghesi e placidi, il suo tentativo di disintossicarsi non ancora concluso… Ma non è solo Paulo ad aver voce in questo romanzo, che ospita anzi le verità di molti personaggi la cui riuscita è a dir poco perfetta, tanto per la loro aderenza al reale quanto per la costruzione minuziosa dei loro caratteri: Judite, la madre, divisa nei confronti del marito tra amore, tenerezza e odio; il signor Couceiro, il padre adottivo cui è morta la figlia; Gabriela, una ragazza che lavora in ospedale e che guarda dall’esterno questo strano gruppo di famiglia. Un torrente di parole, storie che si incrociano come se a raccontarle fosse un coro disarmonico fatto di confessioni e bisbigli, grida sguaiate e lamenti, il falsetto di uno spettacolo di travestiti, l’agghiacciante vocalizzo di chi è nel vortice della droga e, in più, il freddo rapporto di polizia, la diagnosi medica, il rancore dei vivi e quello dei morti.

Conosci l’autore

António Lobo Antunes

António Lobo Antunes è nato a Lisbona nel 1942. Ha esercitato la professione di medico psichiatra nell’ospedale Miguel Bombarda della capitale e ha partecipato alla guerra coloniale in Angola come tenente, chirurgo e psichiatra: un’esperienza che ha più volte rievocato, soprattutto nei suoi primi libri. Considerato uno degli autori europei più importanti, le sue opere sono tradotte in oltre quindici lingue. Il suo romanzo d’esordio, Memória do Elefante, è del 1979. Dalla metà degli anni ottanta si dedica esclusivamente alla scrittura. Feltrinelli ha pubblicato Trattato delle passioni dell’anima (1998), L’ordine naturale delle cose (2001), La morte di Carlos Gardel (2002), Che farò quando tutto brucia? (2004), Buonasera alle cose di quaggiù (2007), In culo al mondo (2009), Lettere dalla guerra (2009), Spiegazione degli uccelli (2010), Arcipelago dell’insonnia (2013), Non è mezzanotte chi vuole (2018) e Lo splendore del Portogallo (2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2004
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
526
Prezzo: 
20,00€
ISBN: 
9788807016615
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Vittoria Martinetto