Descrizione

Per lavorare nella Compagnia delle Illusioni un nome in codice è indispensabile, e quello di Antonio Morra è il più bello di tutti: ’O Mollusco.
Dopo una carriera d’attore con un solo ruolo importante – il portiere impiccione della serie tv Tutti a casa Baselice –, a quasi cinquant’anni Antonio Morra vive con la madre e la sorella Maria a Napoli, dove si arrangia dirigendo uno sfizioso gruppetto teatrale amatoriale. Il ragazzo di un tempo, pieno di sogni e forza di volontà, si è trasformato a causa di un terribile evento in un uomo senza capo né coda: perfetto dunque per la misteriosa Zia Maggie, che lo ha attirato nella potente rete segreta della Compagnia delle Illusioni. Così Antonio è diventato ’O Mollusco: l’interprete di mille ruoli diversi che gli permettono di influire sulle vite altrui fino a mutare la realtà, perché “le persone non vedono ciò che è vero, ma rendono vero quello che desiderano vedere”. E solo quando l’illusione avrà sovvertito anche la sua vita, Antonio potrà ritrovarsi. In fondo, come recita una delle regole della Compagnia, “la conseguenza estrema della finzione è la verità”.
Dopo lo straordinario esordio con La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin (Premio Campiello Opera Prima 2015), Enrico Ianniello – una delle voci più sorprendenti del panorama letterario italiano – ci rende spettatori attivi di una commedia agrodolce, ricca di svolte inaspettate.

“’La realtà è un lenzuolo bianco. Il film che vuoi vedere ce lo proietti tu.”

Video

Recensioni d'autore

  • Ben dosata miscela di lingua, dialetto, espressioni popolari, modi di dire.

  • Pagine dolceamare come la vita, malinconiche ed esilaranti...

  • Napoli, dove la vita è teatro, sogno e illusione.

  • Nel vivo di un sogno antico: abbattere ogni barriera architettonica fra arte e vita.

  • Una commedia molto divertente.

  • Mi dichiaro entusiasta di La compagnia delle illusioni, secondo romanzo di Enrico Ianniello.

  • Ianniello sa scrivere, utilizza con duttilità una lingua moderna, spigliata, disinvolta ma non priva di profondità.

  • Molti personaggi, alcuni particolarmente riusciti.

  • Un romanzo che apparentemente ha i toni di una commedia ma che gioca, con delicatezza, con sentimenti forti e piccole o grandi catastrofi personali, in un'altalena spiritosa e commovente.

  • C'è tutta la Napoli dei nostri giorni.

Conosci l’autore

Enrico Ianniello

Enrico Ianniello (Caserta, 1970) è un attore, regista e traduttore. Ha lavorato a lungo nella compagnia di Toni Servillo. Dal catalano ha tradotto le opere di Pau Miró, Jordi Galceran, Sergi Belbel. Al cinema ha lavorato con Nanni Moretti, in televisione è il commissario Nappi della serie “Un passo dal cielo”. La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin (Feltrinelli, 2015), il suo primo romanzo, ha vinto il Premio Campiello Opera Prima 2015 e diversi altri premi, tra cui Il premio John Fante Opera prima 2015, il Premio Cuneo 2015 e il premio Selezione Bancarella 2015. Per Feltrinelli ha pubblicato anche, nella collana digitale Zoom Flash, Appocundría (2016) e il romanzo La Compagnia delle Illusioni (2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2019
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
272
Prezzo: 
17,00€
ISBN: 
9788807033261
Genere: 
Narrativa