Descrizione

“‘U cindevvindisètte nan s’attòcche!” la centoventisette non si tocca, dichiara duro il padre di Nino ed Emma. Ci sarà modo di convincerlo a liberarsi della 127 giallo limone mezza scassata, o Nino e sua sorella dovranno subire il rottame ancora a lungo? Nell'assolata Giovinazzo, dove l'hockey è lo sport cittadino e studiare è l'unica soluzione in un paese travolto dalla disoccupazione, la vita è dura se si è scarsi sui pattini, papà ci costringe a continuare a studiare quando vorremmo lavorare ed Emanuela è troppo bella per riuscire a parlarle...

Un vivido esordio, la storia di una città e di due generazioni racchiusa nella vita di Nino, e in quello scontro decisivo tra una 127 giallo limone e una Y10 rosso fuoco.

Numero di caratteri: 171.487

Recensioni d'autore

  • E la chiamano "fuga di cervelli", perché chiamarla ancora "emigrazione" sarebbe anacronistico o sancirebbe una débâcle culturale definitiva, visto che ad andarsene ‒ o a scìrsène, per dirla come direbbe il padre di Nino ‒ non sono più i figli di un'Italia operaia e contadina ma laureatai a pieni voti, per quello che vale...

  • Uno splendido libro... si legge d'un fiato.

  • La Giovinazzo di metà anni '80 costretta a immaginarsi un altro futuro dopo la chiusura della ferriera, mentre la squadra di hockey continua a mietere successi.

Conosci l’autore

Giuseppe de Pinto

Giuseppe de Pinto è cresciuto a Giovinazzo (Bari), da cui la carriera l'ha presto allontanato. Dopo aver vissuto per dieci anni all'estero, risiede oggi a Pavia. Ingegnere di professione e scrittore per passione, ha fuso l'amore per la propria terra e quello per le parole nel suo esordio narrativo, Sciamanìnn! (Feltrinelli Zoom Wide 2016).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Ottobre, 2016
Collana: 
ZOOM Wide
Pagine: 
130
Prezzo: 
5,99€
ISBN: 
9788858854587
Genere: 
E-book