Golnaz Hashemzadeh Bonde, autrice di Un popolo di roccia e di vento, è tra le tre vincitrici del Premio Salerno-Libro d'Europa. La sera di venerdì 21 giugno, nel corso di un incontro nell’Atrio del Duomo di Salerno, promosso di concerto con il Circolo dei Lettori, sarà fatto lo spoglio dei voti espressi dalla giuria popolare, che ha il compito di scegliere la supervincitrice 2019.

Un popolo di roccia e vento
Golnaz Hashemzadeh  Bonde

Golnaz Hashemzadeh Bonde

Golnaz Hashemzadeh Bonde, nata in Iran nel 1983, è fuggita in Svezia con i genitori quando era ancora bambina e vive a Stoccolma con il marito e i figli. Si è laureata alla Stockholm School of Economics, dove è stata la prima donna di seconda generazione a dirigere il prestigioso comitato studentesco dell’università, oltre a essere scelta come una dei 50 Goldman Sachs Global Leaders. Ha fondato ed è presidente di Inkludera Invest, un’organizzazione non profit che si batte per sconfiggere l’emarginazione sostenendo giovani imprenditori in campo sociale. Feltrinelli ha pubblicato Un popolo di roccia e vento (2018), il suo secondo romanzo, un caso editoriale in corso di traduzione in venticinque paesi.

Vai alla scheda >>

Torna alle altre news >>