Descrizione

 “A Los Angeles, California, città degli angeli caduti, la pioggia è un brutto presagio. Cose strane, cose maledette dilagano a Los Angeles, California, quando il cielo si oscura. Non si sorprende più di tanto, quindi, il detective privato senza nome chiamato a chiarire quella brutta faccenda di relazioni infami, tradimenti incrociati e omicidi facili: in fondo, sta accadendo tutto in un giorno di pioggia.

Prima pietra in assoluto del monumentale arco narrativo di Raymond Chandler, l’Autore-leggenda ancora oggi profeta indiscusso dei generi hard-boiled e noir, In un giorno di pioggia è il racconto che dà inizio a tutto, letteralmente. Pubblicato nel 1935 su “Black Mask”, rivista culto della narrativa mystery americana, divenuto poi il titolo della prima raccolta di racconti di Raymond Chandler, Killer in the Rain, titolo originale, si rivela come vero e proprio compendio di personaggi, tematiche e atmosfere destinate a diventare i centri di gravità dell’intera epopea narrativa chandleriana. Dal segugio determinato ed esistenzialista, cavaliere in armatura di flanella grigia che comunque non cede al cinismo, alle femmes fatales la cui etica brucia nel falò della sensualità manipolatoria. Dai gangster lingua sciolta e grilletto facile ai poliziotti certamente duri ma tutt’altro che puri, fin troppo proni a lasciare che sia qualcun altro ad accollarsi il lavoro sporco.

In un giorno di pioggia è tutto questo, certo, ma è anche e soprattutto la cartina di tornasole di quella cannibalization, nella definizione dello stesso Chandler, operata dall’Autore come radice di nuove storie, più grandi e più complesse. A tutti gli effetti, In un giorno di pioggia è la genesi proprio di quel capolavoro chiamato Il grande sonno.” (Alan D. Altieri)

Tratto da L’uomo a cui piacevano i cani, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 91.473

Conosci l’autore

Raymond Chandler

Raymond Chandler (Chicago, 1888 - La Jolla, 1959) dopo gli studi in Inghilterra torna in America e si stabilisce in California. Inizia a lavorare nel campo petrolifero, ma nel 1933 collabora con la rivista gialla “Black Mask” che aveva lanciato il genere poliziesco d’azione. Nel 1939 pubblica il suo primo romanzo, Il grande sonno, che ha per protagonista l’investigatore privato Philip Marlowe. Nel 1943 firma un contratto con la Paramount e comincia a lavorare per il cinema come sceneggiatore. Intanto la salute, minata dall’alcol, si deteriora e un anno dopo la morte della moglie, avvenuta nel 1954, Chandler tenta il suicidio. Iniziano i soggiorni in cliniche private per disintossicarsi. Muore prima di aver terminato l’ottavo romanzo di Philip Marlowe, The Poodle Spring Story. Feltrinelli ha pubblicato: I racconti della semplice arte del delitto (1962), Otto storie inedite (1964), Blues di Bay City (1966, edizione ampliata 1975), L’uomo a cui piacevano i cani e altri racconti (1974), Il grande sonno (1987), Addio mia amata (1988), La signora nel lago (1988), La sorellina (1989), Il lungo addio (1989), Finestra sul vuoto (1990), Ancora una notte (1990),  Vento rosso e altri racconti (2012) e, nella collana digitale Zoom, La donna nel lago (2012).
 

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Ottobre, 2014
Collana: 
ZOOM Filtri
Pagine: 
71
Prezzo: 
0,99€
ISBN: 
9788858851876
Genere: 
E-book 
Curatore: 
Sergio Altieri
Traduttore: 
Attilio Veraldi